Home Page Dove dormire Dove mangiare Eventi News Offerte vacanza Comune di Sauris Come arrivare Richiesta informazioni Fotografie Home page

Cultura » Un'architettura unica

Un'architettura unica

Case di pietra e legno realizzate con la tecnica del blockbau


Una peculiarità del paesaggio saurano è rappresentata dalle tipologie architettoniche. Le abitazioni ed i rustici si sviluppano solitamente su due piani, quello inferiore in pietra, seminterrato e quello superiore in legno, realizzato con la tecnica dei block bau (tronchi di legno sovrapposti e incastrati agli angoli). Il tetto è rivestito in scandole di legno. Meritano una visita i due nuclei principali di Sauris di Sopra e Sauris di Sotto, recentemente ristrutturati, in cui risultano evidenti gli influssi dell’architettura d’oltralpe.

Opere del Novecento

Le opere dell'ultimo secolo


La più alta diga d'Europa
Tra il 1941 ed il 1948 la conca di Sauris fu teatro di un’altra opera grandiosa: la costruzione dell’impianto idroelettrico del Lumiei, con la maestosa diga di sbarramento, all’epoca la più alta d’Italia e una delle maggiori d’Europa, con i suoi 136 metri di altezza. A causa della scarsità di manodopera locale, impegnata sul fronte, tra la primavera e l’autunno 1943 vennero impiegati nei lavori 300 prigionieri di guerra neozelandesi. Gli edifici della località La Maina, che si trovavano nel fondovalle riempito dal bacino artificiale, furono ricostruiti più a monte. Quando il livello del lago si abbassa, riaffiorano i ruderi della vecchia borgata, come accadde nel 1992, in occasione del temporaneo svuotamento del bacino per operazioni di controllo della diga.

La rotabile del Bus
Nel corso dell’Ottocento si andò prospettando la possibilità di costruire una strada rotabile che collegasse Sauris ad Ampezzo lungo la forra del torrente Lumiei. Fu tuttavia necessario attendere il secolo successivo per assistere all’inizio dei lavori, che si svolsero, tra alterne vicende, dal 1919 al 1934. Eccezionale fu la realizzazione del ponte sul Lumiei, struttura in cemento armato ad arcata unica, alta 105 metri.

CULTURA E TRADIZIONI

Sauris è uno tra i borghi più affascinanti della Carnia, non solo per il suo paesaggio, circondato da boschi, prati e pascoli verdissimi, ma anche per la sua ricchezza e unicità culturale, tant’è che spesso viene definito “Un’isola tra le montagne”.

Un’isola dal punto di vista linguistico: a Sauris, infatti, si parla ancora oggi una lingua antica e particolarissima, di influenza tedesca. E un’isola anche dal punto di vista culturale, a partire dalle feste tradizionali incentrate su mitici personaggi del passato fino all’architettura del borgo, caratterizzata da case costruite in legno e pietra con una tecnica unica rispetto agli altri paesi della montagna del Friuli Venezia Giulia.
Arte nel borgo

piede

© 2010 Comune di Sauris - info@sauris.org | Partners | Link utili | Previsioni Meteo | Feed RSS Eventi | Feed RSS News | design: Omnia Comunicazioni | credits